Apple vs FBI

Secondo me l’FBI non se la dovrebbe prendere con Apple ma con il dipartimento che ha fornito l’iPhone (aziendale) al terrorista.

Bastava che il device fosse registrato su di un MDM e nel giro di 30 secondi avevano accesso al device eliminando il passcode.

Se il device è aziendale e gestito come consiglia Apple (DEP + MDM) riesci a bypassare persino l’acrivation lock.

La cazzata è stata fatta dal governo che non ha utilizzato i giusti strumenti per gestire i suoi telefoni, non da parte di Apple che, ha sì inasprito la crittografia, ma ha anche fornito tutti gli strumenti per bypassare queste restrizioni.

Ciao Marta

L’odio e la rabbia li lascio per strada, io preferisco l’amore.

Chris

Io Marta non la conoscevo di persona, ma seguivo il suo blog di tanto in tanto.

La notizia della sua scomparsa mi ha turbato, mi ha smosso qualcosa nel profondo.

Non so quante persone leggeranno questo post sul mio blog, o su Facebook, o sui vari social su cui finirà, ma non importa, mi basta che anche solo una persona venga a conoscenza della bella iniziativa di Chris e sarò già contento.

Spero di poter in qualche modo sostenere l’iniziativa e dare una mano a Chris durante il suo giro per l’Italia.

Mi piacerebbe molto poter fare un pezzo di strada con lui.

Paolo